Un limone dolomitico

Data la temperatura e la neve di ieri ero proprio preoccupata per il mio limone, invece per fortuna sembra sia diventato un vero montanaro.

Un limone sulle Dolomiti é poco naturale, ma confesso che un paio di anni fa non ho resistito e ho deciso di accudire questa profumatissima e generosa pianta. Ero a una fiera florovivaistica e in uno stand avevano alcuni piccoli limoni un po’ danneggiati dal trasporto. A me sembravano bellissimi e ho deciso di provarci. (se continuerete a seguirmi scoprirete che una delle mie caratteristiche é di tentare sempre il recupero di piante in difficoltà)

Ho pensato che avevo un posto riparato e soleggiato nei pressi dell’entrata dove in autunno avrei potuto mettere una piccola serra (e tra l’altro in inverno il sole é più basso all’orizzonte e riesce ad arrivare bene proprio dove intendevo spostare il limone durante le stagioni fredde). E così é cominciata l’avventura. Durante la stagione fredda gli riparo le radici con lo strato di polistirolo (come già sapete recupero gli imballaggi di elettrodomestici, computer, etc) e, come per le camelie, uso i lupini per nutrirlo.

Rispetto alle altre piante ho anche un impegno “logistico” perché a seconda della temperatura decido se e quanto tenere aperta la serra in modo che il sole lo scaldi nella migliore maniera e questo fino a primavera. Anzi secondo me la primavera é un momento molto delicato in quanto di notte qui in montagna la temperatura scende sempre parecchio anche quando le giornate sono tiepide e lo stesso accade se arrivano le nuvole durante la giornata, insomma é un attimo sbagliarsi e fargli prendere troppo freddo.

Quest’anno, con gioia, ho dovuto compare una serra più grande e quindi ho dovuto ripensare alla disposizione di alcune cose…già, una parte del tempo devo sempre dedicarla a ripensare gli spazi (che sono piccoli) a nostra disposizione per dare il giusto respiro alle piante che continuano a crescere.

Comunque le attenzioni sono ampiamente ricompensate dal profumo intenso delle Zagare che é impagabile, e di fiori quest’anno ne ha tantissimi. E vi assicuro che anche i limoni che pure richiedono taaanto tempo per maturare sono deliziosi.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...